Duse's blush - “Sogno in due tempi”

09 Settembre 2016 20:00

Salva su calendario

Eventi 2016   CORTE DEI CORDAMI e CAMPIELLO DEL FORNO

Calle Corte Grande, 30133 Venezia, Italia

Sogno in due tempi
autore: Giorgio Gaber
attore: Ivan Azarnoush
regia: Brad Sisk
interpretato dalla compagnia Duse’s Blush, prodotto in occasione di Fort in Fest: festival delle diversità attraverso l'arte per il sociale.

Sinossi

Chi siamo noi? Chi sono gli altri? A cosa rinunciamo quando aiutiamo qualcuno? E a cosa rinunciamo quando non lo facciamo?
Questi sono gli interrogativi che muovono il monologo scritto da Giorgio Gaber nel 1996 e portato in scena dalla compagnia Duse's Blush per la sua dolente contemporaneità.
Gaber rappresenta con assoluta lucidità, per quanto in uno scenario onirico, il naufragio di un individuo in una società che, dietro ed oltre le affettazioni delle convenzioni, lo riconosce solo quale molecola impazzita e solitaria, divisa tra la compassione e il cinismo.

Nota biografica della compagnia:
La compagnia teatrale “Duse’s Blush” nasce dall’esigenza, fortemente sentita dai suoi componenti, di far conoscere e diffondere nel territorio veneto un modo di recitazione per lo più sconosciuto a questa realtà e che propone un innovativo approccio alla scena e al personaggio.
Si entra a far parte dei “Duse’s Blush” dopo un severo biennio di formazione, affrontato in parte in lingua italiana e in parte in lingua inglese, basato sulle tecniche di recitazione statunitensi ideate dai grandi pedagoghi Sanford Meisner, Uta Hagen e Robert Lewis, legati al Group Theatre di New York, dove l'arte di Eleonora Duse era fonte d'ispirazione e ricerca per un’interpretazione autentica e di cui il famoso "blush" (la capacità di arrossire in scena) era l'emblema.
Il metodo, insegnato dall’attore e cantante lirico statunitense Brad Carlton Sisk, ha come scopo quello di portare sul palcoscenico l’onestà e la dignità delle emozioni nelle quali il pubblico si riconosce e con le quali si confronta in un intreccio emotivo che lo lega indissolubilmente al personaggio e all’interprete.
L’intento è stato quello di formare una compagnia di attori con un linguaggio tecnico condiviso, che il suo formatore stesso ha appreso studiando presso la scuola di teatro Circle-in-the-Square Theatre di New York- Broadway, e che ha approfondito in varie esperienze internazionali che caratterizzano fortemente l'impostazione della direzione artistica che sta dando a questo giovane gruppo, che si esibisce in lingua italiana e in lingua inglese.
L’attenzione al panorama internazionale e la volontà di essere una porta di comunicazione tra questo e il territorio veneto, ha influenzato la scelta del repertorio della compagnia: da autori più propriamente legati alla tradizione, a quelli meno rappresentati, ad autori contemporanei che hanno scritto opere specificatamente per la compagnia (lo scrittore statunitense Jeremy Nichols).

you tube
Vai all'inizio della pagina